L’uso consigliato e in alcuni casi, come nei luoghi chiusi, anche obbligatorio della mascherina sta diventando un incubo per chi indossa quotidianamente gli occhiali da vista. Nei mesi in cui il contagio da Coronavirus era davvero alto, gli esperti hanno fornito alcuni consigli e accortezze per chi indossa lenti a contatto e occhiali, soprattutto norme igieniche per mani e viso. Ma come si può combattere il fastidioso appannamento degli occhiali?

Mascherina e occhiali da vista

Per far andare d’accordo la mascherina con gli occhiali da vista è necessario prima di tutto utilizzare un modello che aderisca bene al viso. A far appannare gli occhiali, infatti, è l’aria che fuoriesce nella parte alta, proprio verso gli occhiali. Per questo una mascherina modellabile, del tipo rinforzato che ha una parte in metallo, si adatta bene ai diversi lineamenti, evitando il passaggio dell’aria e garantendo anche una maggiore protezione.

Metodi per evitare gli occhiali appannati

I medici usano gli occhiali o le mascherine per proteggersi durante i turni di lavoro in reparto, e per evitare che si appannino lavano le lenti con acqua saponata e poi le lasciano asciugare all’aria o utilizzano un panno delicato.

In commercio nei negozi di ottiva ci sono anche degli ottimi spray che possono detergere delicatamente gli occhiali ed evitare questo piccolo inconveniente.

Nei paesi orientali, dove le persone utilizzano frequentemente le mascherine anche per proteggersi dallo smog, si usa girare verso l’interno la parte alta della mascherina. Il segreto, quindi, è evitare che l’aria calda e umida del respiro vada verso le lenti, provocando appunto l’appannamento.

Leggi anche: Lenti Essilor, una nuova e migliore visione della vi(s)ta

Scopri gli occhiali da vista uomo di Ottica Vasari

Scopri gli occhiali da vista donna di Ottica Vasari