Mettere e togliere le lenti a contatto è abbastanza semplice, le prime volte può richiedere maggiore attenzione ma poi diventerà sicuramente un’abitudine. L’importante, però, è imparare e mettere sempre in pratica alcuni piccoli accorgimenti, necessari per un’accurata igiene, e seguire i consigli forniti dall’ottico e dal contattologo di fiducia. Uniche accortezze che valgono sempre sono avere le mani pulite e non utilizzare mai l’acqua del rubinetto per pulire lenti e portalenti. Le prime volte è necessario utilizzare lo specchio, una volta fatta esperienza riuscirai a inserirle anche senza.

Come mettere le lenti a contatto

Sono tre le regole fondamentali da seguire su come mettere le lenti a contatto nel modo corretto:

  1. Lavarsi le mani: può sembrare banale, ma una corretta igiene delle mani su cui adagi la lente è importantissima. Utilizza acqua e sapone antibatterico (non gel igienizzante), e per asciugare meglio un asciugamano che non abbia peli o se utilizzi della carta evita di avere residui sulle mani;
  2. Controlla la lente: poni la lente sulla punta del dito (sulla pelle esattamente, non sull’unghia) su cui avrai prima posto una goccia di soluzione salina e osservala in controluce, se i bordi flettono verso l’esterno vuol dire che la lente è capovolta, se al contrario la forma della lente è simile a quella di una coppa allora è nel verso giusto e puoi inserirla (la posizione corretta è concava). Alcune tipologie di lenti hanno dei numeri che ti aiutano a capire quando è a rovescio o meno; verificare anche che la lente sia accuratamente pulita;
  3. Inserire la lente nell’occhio: con un dito della mano libera apri la palpebra superiore, mentre con un dito dell’altra abbassa la palpebra inferiore e poi inserisci la lente che tieni sul dito indice. Occorre una mano ferma e lo sguardo verso l’alto, poni la lente all’interno dell’occhio e rilascia le palpebre, chiudi l’occhio per qualche secondo in modo che la lente possa posizionarsi in modo corretto. Esegui la stessa operazione per l’altro occhio.

Come togliere le lenti a contatto

Come togliere le lenti a contatto in modo corretto seguendo tre semplici passaggi:

  1. Lavarsi le mani: è necessario avere sempre la mani pulite e asciutte prima di procedere e come regola è bene cominciare sempre dallo stesso occhio, diventerà una routine senza pericolo di sbagliare lente;
  2. Rimuovere la lente: guarda in alto e abbassa la palpebra inferiore con il dito, con l’indice tocca il bordo inferiore della lente e falla scivolare verso il basso dell’occhio, poi pizzica leggermente la lente con pollice e indice e rimuovila. Effettua la stessa procedura con l’altro occhio, movimenti piccoli e delicati; se ritieni necessario prima di rimuoverla puoi utilizzare il collirio per lubrificare un po’ l’occhio;
  3. Riporre le lenti: se le lenti sono giornaliere vanno ovviamente gettate; se invece si tratta di lenti quindicinali, mensili o trimestrali è necessario pulirle e disinfettarle per il prossimo riutilizzo.

I consigli di Ottica Vasari

Le lenti a contatto se sono posizionate in modo corretto non si spostano una volta inserite, e non è possibile nemmeno che si perdano all’interno dell’occhio, possono solo eventualmente spostarsi sotto la palpebra. Se invece pensi di averle posizionate in modo errato perché senti un fastidio, puoi rimuoverla delicatamente e poi reinserirla dopo qualche minuto.

È necessario utilizzare delle soluzioni apposite per mantenere pulite e disinfettate le lenti a contatto; quando scadano vanno gettate e non utilizzate oltre la data di scadenza. Inoltre per chi ha lenti con gradazione differente è bene prestare attenzione a rimuoverle e metterle nell’apposita custodia, in modo da evitare di invertirle. Infine è bene mettere le lenti prima di truccarsi, e toglierle prima di struccarsi.

In caso di irritazioni o lacerazioni non utilizzare le lenti e toglierle sempre prima di andare a dormire. Per qualsiasi dubbio contattare il proprio ottico.